Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Modena

Musei Universitari - Museo Astronomico e Geofisico

Il Museo Astronomico e Geofisico rappresenta un esempio di studio scientifico del periodo 1820-1920, ospitando strumenti antichi astronomici, meteorologici e geofisici negli stessi locali dove venivano utilizzati in origine

Immagine corrente

Nella Torre orientale del Palazzo Ducale sono conservate le apparecchiature della Specola, l'Osservatorio Astronomico e Meteorologico fondato dal duca Francesco IV d'Austria Este nel 1827, che testimoniano lo straordinario avanzamento delle conoscenze in campo scientifico nella Modena ottocentesca.

La strumentazione per lo studio dei fenomeni astronomici e atmosferici dell'antica Specola annovera pezzi di qualità eccezionale, come un circolo meridiano di Reichenbach del 1815, i telescopi del celebre astronomo modenese Giovan Battista Amici, il cannocchiale di Fraunhofer del 1821, la macchina a dividere e il comparatore di Perreaux, l'evaporigrafo e il pluviometro di Ragona, già Direttore dell'Osservatorio, il globo celeste di Delemarche del 1847.

Si può ammirare la carta lunare disegnata nel 1662 dall'astronomo e matematico modenese Geminiano Montanari, autentico monumento della selenografia seicentesca.

Il Museo Astronomico e Geofisico si trova presso la storica sede dell'Osservatorio Geofisico (OG), e precisamente nel torrione di levante (costruito nel 1634) del Palazzo Ducale di Modena (sede dell'Accademia Militare).

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Modena (MO)
Indirizzo
Piazza Roma, 22
C.A.P.
41121
Url / sito
Telefono
059.205 6204
E-Mail
OrarioVisite su appuntamento
chiusura della tabella

Ingrandisci la mappa

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: domenica 10 aprile 2011
data di modifica: giovedý 9 febbraio 2012