Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: Musei | · Museo di Nonantola

Nonantola

Museo di Nonantola

Racconta la storia della Comunità e del territorio con fonti archeologiche, documentarie e fotografiche

Immagine corrente

Nella Torre dei Bolognesi, eretta nel 1307 e restaurata nel 2004, il Museo propone un percorso a ritroso, da oggi alla preistoria, scandito su quattro piani.

Tre i fili conduttori intrecciati fra loro: la trasformazione del territorio, l'evoluzione del borgo e lo sviluppo della comunità di Nonantola.

La raccolta archeologica è ricca di reperti affiorati dagli scavi sin dall'800; molti provengono dalla terramara di Redù, e documentano una realtà legata all'agricoltura e alla pastorizia, tipica della pianura centro-padana dalla media età del bronzo. Da Redù giunse la misteriosa Lamina aurea dell'età del bronzo, disco d'oro decorato a cerchi e raggiere, probabilmente legato al culto del sole. La cultura villanoviana, dell'età del ferro, è esemplificata da prodotti ceramici e frammenti di fine vasellame importato dalla Grecia, nella rete dei rapporti che univano i popoli del Mediterraneo, mentre i materiali d'età romana attestano l'importanza del fertile agro nonantolano.

Il museo è stato pensato come museo didattico, rivolto al turista e al cittadino nonantolano, ma soprattutto alle scuole e agli studenti. Questa volontà si esplica in molti modi diversi: con la scelta di arredi "interattivi" da muovere, toccare e scoprire (pannelli scorrevoli o a libro, cassettiere), con l'uso di un linguaggio univoco e chiaro, con disegni ricostruttivi immediati e efficaci, con una scelta di colori che si ricolleghino al mondo del borgo e del territorio rurale, le due anime del museo.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Nonantola (MO)
Indirizzo
Via Guglielmo Marconi, 11, Torre dei Bolognesi
C.A.P.
41015
Url / sito
Telefono
059.896.555 / 634
Fax
059.896.556
E-Mail
Note
Non accessibile ai disabili; al piano terra è stata predisposta una visita virtuale. “Museo di qualità” E’ riconosciuto da Regione Emilia Romagna – Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali.
chiusura della tabella

Ingrandisci la mappa

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: domenica 10 aprile 2011
data di modifica: giovedý 16 gennaio 2014