Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

28 novembre 2015 - 5 giugno 2016

Modena – Tirana. Andata e ritorno

Le due sponde dell’Adriatico si congiungono idealmente in una mostra.

Immagine corrente

La mostra presenta l’esito di un articolato progetto che ha visto collaborare il Museo Civico Archeologico, l'associazione Moxa (Modena per gli altri) e numerosi altri partner con il patrocinio delle ambasciate d’Albania a Roma e d’Italia a Tirana e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Come già in precedenza per la mostra “Modena Addis Abeba andata e ritorno”, il Museo e Moxa propongono uno sguardo da una angolazione modenese su episodi e personaggi che ruotano attorno al controverso passato coloniale italiano, per poi ricongiungersi con l'attualità attraverso le memorie di esperienze più recenti.

Le immagini, i documenti e le testimonianze raccolte nella mostra sono il racconto tangibile di relazioni fra la regione, e in particolare Modena, e l’Albania dalla fine dell’800 ad oggi. In apertura, alla rievocazione delle mitiche gesta dell’eroe albanese Scanderbeg, fa da contrappunto una collezione di fotografie di “personaggi albanesi” realizzate da Pietro Marubi, l’esule piacentino che nel 1858 avviò a Scutari, nel Nord dell’Albania, il primo studio fotografico dei Balcani, di cui si conserva in Albania un archivio riconosciuto patrimonio internazionale dall’Unesco. Nelle successive sezioni della mostra si susseguono figure di italiani e albanesi che a vario titolo rappresentano l’intreccio di relazioni fra i due paesi attraverso le due guerre e l'occupazione italiana, la dittatura di Enver Hoxha e il periodo post-comunista: geografi, archeologi, alti ufficiali e semplici soldati, architetti, cooperanti, imprenditori, artisti, italiani che ascoltavano Radio Tirana e albanesi che guardavano i programmi della televisione italiana. Viaggi di andata e di ritorno fra le due sponde di uno stesso mare.

Fulcro della mostra un suggestivo cortometraggio realizzato da Adrian Paci insieme a Roland Sejko che restituisce i sentimenti e le emozioni dei tanti italiani che rimasero isolati in Albania dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Info: Musei Civici, Sala Boni
Largo Porta Sant'Agostino 337 - 41121 Modena
musei.civici@comune.modena.it

Scheda informativa

Scheda informativa
Quando
da sabato 28 novembre 2015 a domenica 5 giugno 2016
Orario: da martedì a venerdì 9.00 - 12.00
Orario giorni Festivi/Prefestivi: 10.00-13.00 / 16.00-19.00
Dove
Museo Civico Archeologico Etnologico - Palazzo dei Musei
Indirizzo: Viale Vittorio Veneto, 5 - 41124 Modena (MO)
Telefono: 059.203.3100 / 3122
Fax: 059.203.3110
Mappa di Google: Mappa di Google
Note
Lunedì chiuso - Ingresso gratuito
chiude le informazioni relative alle data
Quando
mercoledì 20 aprile 2016
Orario: Mercoledì 20 aprile, ore 16,30
Dove
Sala ex Oratorio Modena
Indirizzo: Viale Vittorio Veneto, 5 - 41124 Modena (MO)
Mappa di Google: Mappa di Google
Note
Collegate alla mostra "Modena-Tirana. Andata e ritorno"
sala ex-Oratorio, Palazzo dei Musei
Storie di resistenze / storie dimenticate
chiude le informazioni relative alle data

Documentazione allegata

Allegati

Modena-Tirana
Invito
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 1 febbraio 2016
INVITO_Albania-ok.pdf (917Kb)
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 1 febbraio 2016
data di modifica: lunedý 1 febbraio 2016